È il prefetto Giacomo Barbato nominato oggi dalla prefettura di Napoli per accompagnare la città nel post scioglimento del consiglio comunale

barbato_giacomo3È il prefetto Giacomo Barbato nominato oggi dalla prefettura di Napoli per accompagnare la città nel post scioglimento del consiglio comunale. Il prefetto si insedierà ufficialmente lunedì prossimo.

Laureato in giurisprudenza, con un master in management pubblico e già insignito dell’onorificenza di commendatore dell’ordine “al merito della Repubblica Italiana”, il Prefetto ha un lungo e significativo curriculum.pdf-icon

È finita un’epoca

2219697_img_3185Si è definitivamente concluso, da poche ore, l’esperienza di quest’amministrazione

Con la fine di quest’amministrazione abbiamo la possibilità di chiudere un’epoca.
La retorica del fare a tutti i costi va soppiantata con la concretezza del fare le cose per bene nel rispetto delle regole e delle persone.
Si riparte dai cittadini onesti con la passione del bene comune senza contatti e/o legami con i vecchi politici.
A Torre del Greco siamo in una fase molto delicata del rapporto tra cittadini ed istituzioni; quanto accaduto diffonde una immagine che non lascia scampo ai giovani, ad uno sviluppo sano della società, ad una democrazia reale e viva.
In questi anni siamo stati gli unici in consiglio comunale a seguire con coerenza i principi di partecipazione  trasparenza e legalità.
Ora speriamo che diventino un faro per tutti i cittadini onesti ed attivi.
Insieme costruiremo una città nella quale convenga essere onesti .
A settembre apriremo in città un laboratorio di democrazia diretta e chiameremo a raccolta esperti di ogni settore per disegnare un nuovo volto a questa città.

Siamo a 13

Ebbene si siamo a 13.
Saltata la Riunione dei capogruppo per problemi interni alla maggioranza sono rientrato a Torre del Greco per seguire gli ultimi sviluppi e apprendere le intenzioni del prefetto che a quanto pare vorrà aspettare la scadenza dei 20 giorni affinché le dimissioni del sindaco diventino effettive.

Fatto vari giri dal segretario generale F.F. ed appreso che si era vicini al raggiungimento dei 13 dimissionari ho dato la mia disponibilità e nel pomeriggio rassegnato le dimissioni.

Ora toccherà al prefetto se prendere atto del raggiungimento dei 13 consiglieri o se rimanere sulle sue intenzioni ed aspettare il 17.

Riunione dei capogruppo a fermare il raggiungimento dei 13 dimissionari

riunione-di-capogruppoEcco puntuale la risposta della maggioranza alla sgangherata e frettolosa azione dei 7 consiglieri; domani 09/08/2017 ore 20.15 conferenza capogruppo.
OGGETTO : convocazione consiglio comunale per surroga consiglieri comunali.
Non avevo voluto esplicitarlo per non suggerire mosse alla maggioranza, ma dimettersi in ordine sparso oltre a non decretare immediatamente lo scioglimento del comune ma solo dopo una presa d’atto del prefetto, procedimento raro e sicuramente molto più lungo, da la possibilità alla maggioranza di interrompere in qualsiasi momento il raggiungimento della metà più uno fermando l’operazione, cosa che è appena avvenuta.

Mettiamo fine a questa amministrazione

Salvo nuovi; eclatanti ed assurdi colpi di scena tra 9 giorni circa allo scadere del ventesimo giorno dalle dimissioni del sindaco fatte nel consiglio comunale del 28 luglio dovrebbe decadere l’amministrazione .

Ma visto che in questa città pare che all’assurdo non ci sia mai fine la terza mozione di sfiducia è già pronta, che poi considerando quelle ignorate dal resto dell’opposizione se non ho perso il conto siamo a 5.
E’ forte la volontà di mettere fine alla gestione di questa amministrazione o con la mozione di sfiducia o tramite le dimissioni contemporanee di 13 consiglieri – .art 141 tuel -

Mi lascia però perplesso la notizia che 7 consiglieri comunali si siano già dimessi dal segretario generale, ricordo che le dimissioni presentate in segreteria generale- art 38 tuel – sono irrevocabili,… immediatamente efficaci e prevedono la surroga dei consiglieri dimissionari cioè la sostituzione con i consiglieri più votati dopo di loro in lista.
Se questa notizia fosse vera tutto sarebbe più confuso e comprometterebbe notevolmente la possibilità di raggiungere il numero di 13 consiglieri se non con la collaborazione di un notevole numero di consiglieri di maggioranza.
Il tutto è ancora più grave in quanto prima di allontanarci da Torre del Greco si era deciso di fare un azione meno ponderata raggiungendo prima il numero di 13, dando il tempo a tutti di ritornare su Torre del Greco e poi di rassegnare contemporaneamente le dimissioni.
Abbiamo la possibilità di chiudere un’epoca.
Ripartiamo con i cittadini onesti che hanno passione e rispetto per i cittadini.

Corruzione e appalti, arrestato il sindaco di Torre del Greco

Corruzione e appalti, arrestato il sindaco di Torre del Greco Fondi neri, corruzione, appalti pilotati. Secondo l’accusa, per favorire ‘amici’ estromise un’altra ditta di raccolta rifiuti. Coinvolte altre 5 cinque persone.
Rieletto nel 2014, Ciro Borriello mirava alla Camera. Lo scorso 28 luglio si è dimesso da sindaco di Torre del Greco per problemi nella maggioranza - 07 agosto 2017 . Continue reading

Nuovo assessore mentre il sindaco è dimissionario

Il sindaco ed il presidente del consiglio continuano con la storia delle dimissioni irrevocabili mentre il vicesindaco nomina Anita Di Donna come nuovo assessore a 15 giorni dalla fine dell’amministazione?
Questo non prima di aver revocato la nomina dell’ assessore ANTONELLA FERRARO, nominata il 28 luglio durata circa 5 giorni.
#BISOGNARISTABILIRELEPRIORITÀDELLAPOLITICA

CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 luglio 2017 – ORDINE DEL GIORNO

new-consiglio-

Il Consiglio Comunale è convocato per le ore 19.00 del 28 luglio in 1° convocazione, ed occorrendo, ai sensi dell’art.5 comma 8 dello Statuto Comunale, in 2° convocazione per le ore 19 del 29 luglio.

Brevi considerazioni prima di entrare nel merito di quello che sarà il prossimo consiglio comunale.

Nello scorso consiglio comunale incentrato tutto su problemi di bilancio e problemi politici, che ha visto rimandare la delibera sull’assestamento di bilancio con una votazione di 10 a 10.
Sono riuscito comunque ad inserire alcune considerazioni riguardanti le situazioni di emergenza ed il modo di gestire il settore della protezione civile durante la discussione del DUP.

Le situazioni di rischio del nostro territorio meritano un tempestivo studio delle azioni da mettere in campo per evitare  nuove emergenze; nei giorni scorsi ho scritto due lettere in merito

  1. Emergenze e sicurezza a Torre del Greco ( CONTROLLO)
  2. Emergenze sicurezza TORRE DEL GRECO – PERIODO MASSIMO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO e relativi obblighi di manutenzione dei terreni incolti o comunque abbandonati – SICCITÀ – Rischio frane alle prime piogge
    ( CONTROLLO E SEGNALAZIONE )

Non avendo avuto risposta,  ieri prima della conferenza dei capogruppo, ho  protocollato un interpellanza ( INTERPELLANZA Emergenze sicurezza TORRE DEL GRECO – PERIODO MASSIMO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO e relativi obblighi di manutenzione dei terreni incolti o comunque abbandonati – SICCITÀ – Rischio frane alle prime piogge ) e l’ho fatto verbalizzare anche nella conferenza dei capogruppo.

conferenza-capogruppo-27-lu

Di seguito l’ORDINE DEL GIORNO Continue reading

INTERPELLANZA Emergenze sicurezza TORRE DEL GRECO – PERIODO MASSIMO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO e relativi obblighi di manutenzione dei terreni incolti o comunque abbandonati – SICCITÀ – Rischio frane alle prime piogge

Oggetto:   INTERPELLANZA Emergenze sicurezza TORRE DEL  GRECO – PERIODO MASSIMO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO e relativi obblighi di  manutenzione dei terreni incolti o comunque abbandonati – SICCITÀ – Rischio frane alle prime pioggecopia-di-copia-di-nuovo-consiglio-comunale

Sig. Presidente, Sig. Sindaco, assessori, consiglieri e pubblico.
Il sottoscritto LudovicoD’Elia Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle

Visto Continue reading

Assestamento di bilancio: Il Sindaco si salva grazie alle assenze di Ascione Alfonso e Polese Michele

Nonostante l’ennesimo consiglio comunale in seconda convocazione il sindaco non riesce a trovare la maggioranza ma riesce a salvarsi comunque con Ascione Alfonso che esce dall’aula e Polese Michele, presidente del consiglio nella penultima consiliatura al fianco di Ciro Borriello,  assente dal primo minuto.
La foto ritrae la Maggioranza preoccupata attorno al sindaco durante la sospensione momentanea subito dopo a votazione dell’assestamento di bilancio finita 10 a 10, tutto rinviato ad un prossimo consiglio comunale.

Scioglimento e sospensione dei consigli comunali e provinciali…quando non sia approvato nei termini il bilancio. ART.141 del T.u.e.l.