Attenzione !!! L’ecomostro sta arrivando !!!

Volantinaggio contro la costruzione del megadepuratore: sabato 2 ottobre ore 18:00 in zona parcheggio a S.Antonio

COS’E’ IL DEPURATORE INDUSTRIALE

-E’ un impianto industriale che sarà gestito dalla Wisco srl, società compartecipata dalle Ferrovie dello Stato e da Enel che si occuperà di trattare e smaltire rifiuti e scarti provenienti dalle lavorazioni industriali di tutta Italia e che arriveranno nella nostra città.

PERCHE’ MOBILITARSI CONTRO IL DEPURATORE

-Perché la lavorazione dei liquami pericolosi e dei materiali di scarto dell’industria può comportare il rilascio nell’ambiente circostante di sostanze  altamente nocive che comporteranno gravi rischi per la salute delle popolazioni che abitano nelle zone adiacenti all’ ”ecomostro”.

-Perché le falde acquifere a ridosso del depuratore attualmente gestito da TrenItalia sono già fortemente compromesse ed inquinate

-Ci sarà un aumento in zona del traffico di mezzi pesanti e non stimati in  60 al giorno che arriveranno in città da tutta Italia per portare i liquami e sostanze nocive al depuratore.

-Questo tipo di depuratore è stato proposto in altre città prima di Torre del Greco ed è stato immediatamente rifiutato dalle amministrazioni locali di Bologna, Venezia e Vicenza proprio per i danni che avrebbe comportato alle popolazioni e all’ambiente.

-La costruzione dell’ecomostro metterebbe fine alla vocazione turistica della nostra città. Ristoranti, alberghi, stabilimenti balneari, locali di divertimento, siti archeologici e naturalistici, strutture già in declino negli ultimi anni a causa di scelte scellerate delle amministrazioni che si sono susseguite al governo della città si vedrebbero costrette a chiudere con pesanti ricadute sul tessuto occupazionale ed economico del nostro territorio.

-Il rischio dovuto alla ubicazione dell’impianto nella zona rossa ad alto rischio sismico.

-L’ecomostro comporterà la svalutazione delle case e dei terreni.

 

LE NOSTRE PROPOSTE

-Raccolta firme per una petizione da consegnare al consiglio regionale della Campania e alla commissione ambiente dell’ Unione Europea.

-Indire un referendum sulla questione depuratore, chiedendo ai cittadini se sono favorevoli o no.

-Agire per vie legali individuando illegittimità del progetto e costituirsi parte civile

-L’impegno da parte di Sindaco, Giunta e del Consiglio Comunale a presentare le proprie dimissioni nel caso in cui venissero iniziati i lavori atto estremo di dignità per delle alte cariche rappresentative della nostra città che sono impotenti nel salvaguardare la salute e gli interessi economici dei propri concittadini  nei confronti di un’azienda privata qual è la Wisco.

 

Contatti: meetup.torredelgreco@tiscali.it

www.movimento5stelletorredelgreco.wordpress.com

Print Friendly

Lascia un Commento