Isole ecologiche – Presentato un esposto in Procura

Presentato un esposto in Procura per fare luce sulla gestione delle isole ecologiche

Abbiamo portato in Procura gli atti che riguardano le isole ecologiche della città per capire di chi sono le responsabilità di tanto degrado che produce effetti molto pericolosi per la salute. Nonostante gli interventi dell’Arpac e della polizia provinciale, l’Amministrazione comunale non è intervenuta per risolvere problemi storici come quello dell’assenza di caditoie, di cassonetti non a norma, della mancanza di recinzioni e controlli. Nella regione dei tumori e della Terra dei Fuochi è fondamentale mantenere alta l’attenzione su questo tema».

Lo dichiara Luigi Gallo, deputato del Movimento Cinque Stelle, che con il consigliere comunale di Torre del Greco, Ludovico D’Elia, ha firmato un esposto alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata per denunciare «lo stato di degrado assoluto e di sostanziale abbandono» delle isole ecologiche di Torre del Greco, «del tutto prive di controllo e che necessitano di interventi immediati di messa in sicurezza» perché divenute «luoghi di deposito indiscriminato di rifiuti di ogni genere».

Le strutture risulterebbero tutte difformi dal regolamento per la gestione dei rifiuti approvato dal Comune di Torre del Greco perché «non custodite né recintate e non tutte dotate di strumenti di sorveglianza adeguati», tanto che «lo sversamento dei rifiuti avviene in maniera indiscriminata a ogni ora del giorno e della notte anche da parte di ditte che sversano rifiuti speciali. Alla Procura  si chiede di identificare i responsabili di eventuali reati come l’inquinamento ambientale, l’impedimento di controllo e l’omessa bonifica.
Le soluzioni alternative ci sono – spiega Ludovico D’Elia – a partire dal “porta a porta”.

In città la percentuale di differenziata è del 47 per cento, quasi dieci punti percentuali sotto il dato regionale. Noi crediamo che il rifiuto sia una ricchezza e per questo puntiamo a un programma serio di raccolta porta a porta, pensato sulla base delle esigenze dei diversi quartieri. Puntando a un servizio efficiente non avremo bisogno di discariche o inceneritori ma Governo, Regione e Comune lavorano in senso opposto.
D’Elia contesta poi la decisione dell’Amministrazione comunale di aderire all’EdA (Ente d’Ambito) di cui Torre del Greco è comune capofila. «Questa scelta – precisa il consigliere deresponsabilizzerà i politici locali che non potranno più controllare la corretta e totale pulizia del territorio. Si è dato vita a un’entità politica che rischia di diventare il solito carrozzone politico».

Ludovico D’Elia Luigi Gallo

Ispezione a Villa delle terrazze

bottazziQuesta mattina ho accompagnato il deputato Luigi Gallo ed il consigliere regionale campano Vincenzo Viglione in un ispezione a Villa delle Terrazze.
L’iniziativa segue l’incontro avuto con panaro a Luglio e quella dell’interrogazione per chiedere conto del perché si intende privare Torre del Greco di un centro di eccellenza nel campo dell’assistenza agli anziani qual è Villa delle Terrazze, era doverosa la visita presso questa struttura che per l’impegno e la professionalità degli operatori ha attirato addirittura l’attenzione di specialisti francesi interessati alle tecniche e alla ricerca nel campo di questo tipo di servizio.
Da chiarire anche il destino del “Parco Loffredo”, finito al centro di una vertenza tra comune e ASL che rischia di privare la cittadinanza di uno dei pochi spazi verdi rimasti in questi territori e di regalarlo ai soliti professionisti della speculazione.
Ludovico D’ELia

Qui il testo dell’interrogazione

I PIRATI DELLE FINANZE AFFONDANO L’ITALIA

12079551_1063395870361346_5358307955292014154_nDopo 2 anni il M5S rendiconta nella città di Torre del Greco tutta l’attività legislativa messa in campo per abbattere gli speculatori di alto bordo, finanza ed economie di rapina che rischiano di affondare l’economia della piccola e media impresa nonchè azzerare il faticoso risparmio dei cittadini onesti. Un problema vissuto sulla carne viva dei cittadini della Campania per lo scandalo Deiulemar ma che è un problema più generale del sistema Paese che non ha ancora leggi giuste e sistemi di controllo adeguati ed indipendenti.

Ne abbiamo parlato con un esperto della materia, ELIO LANNUTTI presidente dell’ADUSBEF ed autore del libro-inchiesta LA BANDA D’ITALIA (LA PRIMA VERA INCHIESTA SU BANKITALIA, LA SUPERCASTA DI INTOCCABILI CHE GOVERNA I NOSTRI SOLDI) e con i competenti parlamentari ANDREA COLLETTI di commissione giustizia e DANIELE PESCO di commissione finanze del M5S insieme a LUIGI GALLO che è diventato esperto per necessità in una città colpita dal dramma di una truffa colossale.

… GUARDA IL VIDEO
Continue reading

“Coraggio Torre”, illustriamo proposte e progetti M5S

10898044_1056130507754549_8129947409296424791_n#‎CoraggioTorre‬ Dopo 2 anni di opposizione e proposte nelle istituzioni nazionali ed un anno in quelle comunali il M5S relaziona ai propri datori di lavori: “i cittadini”.
Racconteremo il lavoro, le fatiche, le energie, i progetti che da portavoce Luigi Gallo ha portato in Parlamento e Ludovico D’Elia in consiglio comunale.
Ogni cittadino può superare l’indifferenza e la paura così da attivarsi per la propria città, per il bene comune contro il malaffare della politica. Ci vuole coraggio!
Il M5S darà voce ai cittadini che in questi anni si sono attivati per il bene comune fuori dai partiti, perseguendo progetti utili ai cittadini.
Ma non basta! Dobbiamo coinvolgere tutti i cittadini per progettare una città migliore. Insieme e il 19 settembre alle ore 17, all’angolo tra via Roma e via Vittorio Veneto, lanceremo un nuovo strumento di partecipazione e ci rivolgeremo a giovani, bimbi, anziani, commercianti e piccole e medie imprese.
https://www.facebook.com/events/419900464873837/

Gestione pubblica dell’acqua – FUORI LA GORI DAI TERRITORI

DSC00916In continuità con la battaglia per l’acqua pubblica sui territori c’è stato il sit-in di ieri mattina, svoltosi davanti la sede della GORI di Ercolano, situata alla fine di via Trentola vicino piazza Pugliano.
All’iniziativa erano presenti numerosi portavoce del M5S: i consiglieri regionali di Ercolano (Gennaro Cozzolino), San Giorgio (Danilo Cascone) e Torre del Greco (Ludovico D’Elia); i consiglieri regionali Maria Muscarà e Luigi Cirillo, ed i parlamentari che in prima linea si stanno occupando della questione Carlo Sibilia e Luigi Gallo, protagonista della segnalazione all’ANAC sull’incompatibilità di Sarro su cui pende una richiesta di arresto. Continue reading

Da Fornillo alle Cave, i “5 Stelle”: «Diventerà l’area turistica più vasta d’Europa» IL DOSSIER

Terzigno Il Sentiero delle bonifiche è un percorso che attraversa Terzigno, Boscoreale, Poggiomarino e gli altri Comuni del Parco Nazionale del Vesuvio. Un cammino ed anche un grande progetto di rivalorizzazione dei Comini situati a Sud di Napoli. L’idea di un piano di bonifiche e di riqualificazione dell’intero comprensorio vesuviano è venuta ai deputati campani del Movimento 5 Stelle Luigi Gallo, membro della Commissione Cultura alla Camera e Salvatore Micillo, Commissione Ambiente, e alle senatrici Vilma Moronese, della Commissione Ambiente al Senato e Paola Nugnes, che fa parte della Commissione Ambiente al Senato e della Commissione d’Inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, che questa mattina sono intervenuti al Target Cafè di Boscoreale per incontrare cittadini e giornalisti ed illustrare il progetto di riqualificazione.

«Il nostro piano di lavoro - ha spiegato il deputato Luigi Gallo nel corso della conferenza -parte da un valido assunto: cava Vitiello sarebbe dovuta diventare la discarica più grande d’Europa ma la lotta degli attivisti ha impedito che si perpetrasse questo scempio. Noi del Movimento 5 Stelle vogliamo renderlo un’occasione di riscatto e trasformare questi territori martoriati in un sito d’interesse culturale e turistico, il più grande d’Europa. Continue reading

Movimento cinque stelle Torre del Greco: RestArt tour, 25/10/2014.

Il M5S scrive all’AEEG per provvedimenti sanzionatori verso la GORI.

10606272_300343640161273_7891904895292315491_n

Per il reclamo alla GORI scarica qui=>Per il modulo in PDF O qui modulo .
Il M5S scrive all’AEEG per provvedimenti sanzionatori verso la GORI.

Al Direttore Generale dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas

Oggetto: Procedura di “Recupero partite pregresse ante 2012” avviata dalla G.O.R.I. s.p.a. in Campania Continue reading