Riunione dei capogruppo a fermare il raggiungimento dei 13 dimissionari

riunione-di-capogruppoEcco puntuale la risposta della maggioranza alla sgangherata e frettolosa azione dei 7 consiglieri; domani 09/08/2017 ore 20.15 conferenza capogruppo.
OGGETTO : convocazione consiglio comunale per surroga consiglieri comunali.
Non avevo voluto esplicitarlo per non suggerire mosse alla maggioranza, ma dimettersi in ordine sparso oltre a non decretare immediatamente lo scioglimento del comune ma solo dopo una presa d’atto del prefetto, procedimento raro e sicuramente molto più lungo, da la possibilità alla maggioranza di interrompere in qualsiasi momento il raggiungimento della metà più uno fermando l’operazione, cosa che è appena avvenuta.

Mettiamo fine a questa amministrazione

Salvo nuovi; eclatanti ed assurdi colpi di scena tra 9 giorni circa allo scadere del ventesimo giorno dalle dimissioni del sindaco fatte nel consiglio comunale del 28 luglio dovrebbe decadere l’amministrazione .

Ma visto che in questa città pare che all’assurdo non ci sia mai fine la terza mozione di sfiducia è già pronta, che poi considerando quelle ignorate dal resto dell’opposizione se non ho perso il conto siamo a 5.
E’ forte la volontà di mettere fine alla gestione di questa amministrazione o con la mozione di sfiducia o tramite le dimissioni contemporanee di 13 consiglieri – .art 141 tuel -

Mi lascia però perplesso la notizia che 7 consiglieri comunali si siano già dimessi dal segretario generale, ricordo che le dimissioni presentate in segreteria generale- art 38 tuel – sono irrevocabili,… immediatamente efficaci e prevedono la surroga dei consiglieri dimissionari cioè la sostituzione con i consiglieri più votati dopo di loro in lista.
Se questa notizia fosse vera tutto sarebbe più confuso e comprometterebbe notevolmente la possibilità di raggiungere il numero di 13 consiglieri se non con la collaborazione di un notevole numero di consiglieri di maggioranza.
Il tutto è ancora più grave in quanto prima di allontanarci da Torre del Greco si era deciso di fare un azione meno ponderata raggiungendo prima il numero di 13, dando il tempo a tutti di ritornare su Torre del Greco e poi di rassegnare contemporaneamente le dimissioni.
Abbiamo la possibilità di chiudere un’epoca.
Ripartiamo con i cittadini onesti che hanno passione e rispetto per i cittadini.

Assestamento di bilancio: Il Sindaco si salva grazie alle assenze di Ascione Alfonso e Polese Michele

Nonostante l’ennesimo consiglio comunale in seconda convocazione il sindaco non riesce a trovare la maggioranza ma riesce a salvarsi comunque con Ascione Alfonso che esce dall’aula e Polese Michele, presidente del consiglio nella penultima consiliatura al fianco di Ciro Borriello,  assente dal primo minuto.
La foto ritrae la Maggioranza preoccupata attorno al sindaco durante la sospensione momentanea subito dopo a votazione dell’assestamento di bilancio finita 10 a 10, tutto rinviato ad un prossimo consiglio comunale.

Scioglimento e sospensione dei consigli comunali e provinciali…quando non sia approvato nei termini il bilancio. ART.141 del T.u.e.l. 

Ecco perché credo sia doveroso discutere una nuova mozione di sfiducia in consiglio comunale.

politicaChi si occupa della Res Pubblica deve essere credibile, coerente e di esempio per la collettività; la percezione che si ha delle istituzioni e della politica lo sappiamo ha una ricaduta rilevante sul comportamento dei cittadini, ma purtroppo sappiamo anche che c’è una crescente sfiducia nella politica percepita distante dai problemi reali dei cittadini se non autoreferenziale o addirittura corrotta.

La società si cambia sopratutto cambiando lo Spirito del tempo,cioè la tendenza culturale predominante in una determinata epoca.

Se non si agisce anche sulla percezione dell’opinione pubblica affinché siano riconosciuti come buoni o cattivi determinati comportamenti, avrai voglia a mettere leggi, telecamere, multe, punizioni e guardie per non fare o per far fare qualcosa. Continue reading

Basta con i Giochi di palazzo, il comune non è un tavolo da poker – sfiduciaday domani 21 dicembre ore 9 palazzo Baronale

15622452_10153963047221097_6527600404802266857_nE poi dite che anche un tipo calmo e controllato come me perde la pazienza.

Ieri mattina qualcuno dei dodici firmatari della mozione di sfiducia ha avuto il coraggio di avviare un ragionamento, con me, sulla assurda ipotesi di individuare il modo di come farla slittare ad un altro consiglio comunale. Continue reading

TORRE DEL GRECO, M5S: VOTERO’ SFIDUCIA A BORRIELLO, IL CONSIGLIO COMUNALE E’ LA CASA DEI CITTADINI

TORRE DEL GRECO, M5S: VOTERO’ SFIDUCIA A BORRIELLO, IL CONSIGLIO COMUNALE E’ LA CASA DEI CITTADINI “Una mozione di sfiducia al sindaco Ciro Borriello era all’ordine del giorno del Consiglio comunale di ieri, martedì 13 dicembre, e lo sarà nell’odg del prossimo, in programma martedì 20 dicembre. E’ una mozione che ho firmato e che voterò in coerenza con la firma apposta e con il testo di una mozione di sfiducia che personalmente ho già presentato in passato. Non servono trucchetti, il Consiglio comunale è la casa dei cittadini dove si esprime la democrazia e la trasparenza”. Lo afferma il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco, Ludovico D’Elia. “In quella sede, si dovrà votare con chiarezza ed è lì che davanti ai cittadini – continua – spiegheremo perché è giusto che questa amministrazione vada a casa. Lo farò io e, mi auspico, anche i consiglieri di opposizione che stamattina hanno partecipato a un incontro per seguire una procedura diversa. Nessuno mi ha coinvolto in una discussione su questo tema e i consiglieri hanno pensato bene di avvisarmi pochi minuti prima di presentarmi a palazzo La Salle. Martedì prossimo in Consiglio comunale finalmente i cittadini torresi prenderanno consapevolezza del loro modo di fare politica”.

SEGUIRANNO A BREVE ulteriori chiarimenti