FASI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DEI CONTRATTI PUBBLICI

Per la serie conoscere per comprendere oggi trattiamo le FASI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DEI CONTRATTI PUBBLICI SECONDO QUANTO PREVISTO DAL D. LGS. 50/2016

fonte:  https://www.atssardegna.it/documenti/12_111_20170316120158.pdf

A) Fase della programmazione (art. 21 del D. Lgs. 50/2016) :

    • programma biennale degli acquisti di beni e servizi di importo unitario stimato pari o superiore ad € 40.000, nonché i relativi aggiornamenti annuali;
    • pubblicazione del suddetto programma sul profilo del committente, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e dell’Osservatorio di cui all’articolo 213 del D. lgs. 50/2016;
    • comunicazione, entro il mese di ottobre, dell’elenco delle acquisizioni di forniture e servizi d’importo superiore a 1 milione di euro che si prevede di inserire nella programmazione biennale al Tavolo tecnico dei soggetti aggregatori di cui all’articolo 9, comma 2, del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66.

 B) Fase di studio e di elaborazione:

    • in questa fase l’attività si svolge in contraddittorio con i soggetti tecnicamente interessati e si conclude con l’elaborazione dei seguenti documenti:
      – capitolato speciale d’appalto;
      – proposte inerenti ai criteri di scelta dell’operatore e di selezione delle offerte;
      – provvedimento di autorizzazione a contrarre.
    • Detta fase include la nomina del responsabile del procedimento (art. 31 D. Lgs. 50/2016 – linee guida Anac, artt. 4, 5, 6, L. 241/1990).

C) Provvedimento di autorizzazione a contrarre (art. 32 D. Lgs. 50/2016) che deve contenere:

    • elementi essenziali del contratto;
    • criteri di selezione delle offerte ( art. 95 e ss. D. Lgs 50/2016);
    • criteri di scelta dell’operatore economico (art. 59 e ss. D. Lgs. 50/2016);

D) Predisposizione Bando, disciplinare di gara e relativi allegati, generazione CIG e, se necessario, CUP.

• Il bando deve essere redatto con le modalità previste dagli artt. 72 e ss. Modalità di pubblicazione del bando di gara.

    • pubblicazione in GUUE;
    • pubblicazione in G.U.R.I., serie speciale relativa ai contratti pubblici;
    • pubblicazione sul “profilo committente” della Stazione appaltante;
    • pubblicazione sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;
    • pubblicazione sul sito informatico Comunas;
    • pubblicazione per estratto su almeno due dei principali quotidiani a diffusione nazionale e su almeno due a maggiore diffusione locale nel luogo ove si eseguono i contratti.
    • Nel procedimento si innesta il sub procedimento di affidamento (di norma a rotazione, per gli appalti più complessi in base all’affidabilità tecnica) della pubblicazione a società di servizi perché, oltre a gestire l’acquisizione preventivi, anticipano le spese (i tempi di pubblicazione, se gestita direttamente, sarebbero lunghissimi soprattutto per le modalità e termini dei pagamenti diretti); i principali adempimenti sono: verifica rispetto rotazione, generazione CIG, fase esame documentazione e approvazione preventivo, liquidazione fattura.

 E) (Eventuale) Invito a presentare offerte

(sub procedimento post fase di prequalificazione) in caso diprocedure ristrette (ex art. 61 del d. lgs. 50/2016), dialogo competitivo.

 F) Gestione della fase temporale di ricezione offerte:

risposte a quesiti, sopralluoghi. Termini di inviodocumenti di gara e regole applicabili alle comunicazioni (art. 72 e ss. D. Lgs. 50/2016)

G) Nomina commissione giudicatrice,

ai sensi dell’art. 77 D. Lgs. 50/2016 (solo nel caso diprocedure di aggiudicazione di contratti di appalti o di concessioni, limitatamente ai casi di aggiudicazione con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo). La nomina deve avvenire dopo la scadenza del termine di presentazione delle offerte.

H) Esame offerte

  • Sedute pubbliche e riservate per l’esame offerte (si offre nel seguito una sintesi che deve essere letta congiuntamente alle linee guida ANAC sui lavori della commissione):
    • documentazione per l’ammissione (seduta pubblica relativa alla verifica inventariale della documentazione amministrativa e tecnica);
    • seduta riservata inerente alla verifica di merito della documentazione amministrativa;
    • pubblicazione elenco delle esclusioni e delle ammissioni alle successive fasi di gara (art. 29 D. Lgs. 50/2016);
    • esame progetti tecnici (sedute riservate) – pubblicazione graduatoria tecnica
    • esame offerte economiche (seduta pubblica) – pubblicazione graduatoria provvisoria di gara
    • Annotazioni:
    • Redazione dei verbali: tutta l’attività dev’essere verbalizzata, nel rispetto delle previsioni codicistiche);(Eventuale) sub procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta (artt. 97 e ss.): si ricordi che ANAC attribuisce al RUP la decisione definitiva sulla congruità dell’offerta, ma reputa legittimo che la commissione funga da ausilio al RUP; pertanto, dovendo la commissione comunque formulare proposta di aggiudicazione, e quindi esprimere implicitamente un parere sulla congruità, si ritiene che sia legittimo demandare ad esse la seguente attività istruttoria: richiesta giustificazione, convocazione commissione in seduta riservata per esame, eventuale ulteriore contraddittorio con l’impresa fino a poter esprimere un giudizio di congruità/non congruità da sottoporre al RUP; da ripetersi, se il RUP dovesse assumere provvedimenti di esclusione per anomalia, fino a individuazione offerta valida o esaurimento offerte; Quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso si procede ala sorteggio di cui all’art. 97 del D: Lgs. 50/2016.
    • (Eventuale) Comunicazioni relative all’esclusione (art. 76) e correlate pubblicazioni su “Amministrazione Trasparente”:

I) Proposta di aggiudicazione ai sensi dell’art. 33 del D. Lgs. 50/2016

L) Aggiudicazione da parte dell’organo competente

M) Comunicazione di aggiudicazione (art. 76, c. 5):

    • all’aggiudicatario;
    • al concorrente che segue in graduatoria;
    • a tutti i candidati che hanno presentato un’offerta ammessa in gara;
    • agli offerenti esclusi che abbiano proposto ricorso o sono in termini per proporlo;

N) Controlli sull’aggiudicazione

Controlli sul possesso dei requisiti (ex art. 80), previa acquisizione dell’elenco dei soggetti da controllare da parte dell’impresa:

Per tutti i soggetti legali rappresentanti, direttori tecnici, soci ecc. e per le stesse società: casellari carichi pendenti e generali, DURC, regolarità contributiva, CCIAA, SOA, certificazioni prefettizie ecc.

Eventuale sub procedimento evasione istanze accesso atti: riscontro note, riproduzione documenti, ricevimento ditte.

Svincolo cauzioni provvisorie non aggiudicatario

 O) Pubblicazione esiti procedura :

affidamento della pubblicazione a società di servizi; generazioneCIG, fase esame documentazione e approvazione preventivo, liquidazione fattura;

 P) Relazione unica sulla procedura di aggiudicazione (ex art. 99 del D. Lgs. 50/2016)

Q) Acquisizione e verifica documentazione per stipula contratto, predisposizione contratto

Acquisizione garanzia definitiva, eventuali assicurazioni, atti costitutivi in ipotesi si RTI ecc.

R) Stipula del contratto (art. 32 c. 14 del D. Lgs. 50/2016):

    • atto pubblico notarile informatico;
    • in modalità elettronica secondo le norme vigenti per ciascuna stazione appaltante;
    • in forma pubblica amministrativa a cura dell’Ufficiale rogante della stazione appaltante;
    • mediante scrittura privata;
    • (in caso di procedura negoziata ovvero per gli affidamenti di importo non superiore a 40.000 euro) mediante corrispondenza secondo l’uso del commercio consistente in un apposito scambio di lettere, anche tramite posta elettronica certificata o strumenti analoghi negli altri Stati membri.

 S) Comunicazione avvenuta stipulazione del contratto:

    • entro 5 giorni dalla data di stipula (ex. art. 76, c. 5 lett. d) del D. Lgs. 50/2016)

 T) Esecuzione del contratto(l’esecuzione del contratto può avere inizio solo dopo che lo stesso èdivenuto efficace):

 Molteplici problematiche possibili:

  • contratti a esecuzione periodica : ordinazioni, sistemi di verifica, liquidazione fatture ecc.;
  • contratti costituiti da un’ unica prestazione: collaudo o verifica prestazioni servizi, liquidazione fatture, eventuali adempimenti relativi ai cespiti ecc.;
  • verifiche sul possesso dei requisiti;
  • gestione rapporti con l’appaltatore;
  • eventuale: gestione controversie.
  • Per contratti accordi quadro:
  • deliberazione per ordini, stipulazione singoli contratti esecutivi dell’accordo, liquidazione fatture
  • Sempre report periodici verso ANAC, reiterazione in corso d’appalto di controlli ecc.

ADEMPIMENTI DI REPORTISTICA VERSO ANAC (AUTORITA’ NAZIONALE ANTICORRUZIONE):

  • Generazione CIG
  • Informazioni esiti procedura (aggiudicazione, procedura deserta ecc.)
  • Informazioni aggiudicazione
  • Informazione fase iniziale (stipulazione contratto)
  • Informazioni stati avanzamento
  • Informazione chiusura contratto
  • Risposte a specifiche indagini
  • Trasmissione Programmi OOPP

ADEMPIMENTI CARICAMENTO DATI IN AREAS:

  • Notevolissimo tempo lavoro necessario, complessità media.

 ADEMPIMENTI RELATIVI ALLE NORMATIVE IN MATERIA DI TRASPARENZA E ANTICORRUZIONE

Print Friendly

Lascia un Commento