CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2017

CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2017 – ORDINE DEL GIORNO

new-consiglio-Inizio incerto poi arriva la maggioranza, ai primi punti dell’ordine del giorno la votazione dei membri della commissione paesaggistica. come previsto per legge Ogni consigliere doveva esprimere un nome i piu votati in ogni singola materia sarebbero stati scelti, uno di quei momenti dove le valutazioni di merito lasciano il posto ad accordi e scambi di favore, visto le dinamiche ho preferito non partecipare con un voto nullo esplicito. si prosegue con un

Blitz del sindaco.

dopo le rassicurazioni in commissione di rimandare la votazione dell’alienazione dei mulini dopo più accurate riflessioni anche in base agli esiti di una manifestazione di interessi, viene meno alla parola data e la fa votare ad una maggioranza risicata e sufficiente solo grazie alla seconda convocazione.
I mulini meridionali marzoli ormai sono a disposizione delle esigenze del mercato e non di quelle della città; nulla è valso il tentativo di fermare l’operazione con un emendamento di stralcio presentato da me gia a marzo nel quale evidenziavo inoltre che secondo il PIANO STRATEGICO per lo sviluppo delle aree comprese nel Piano di gestione del sito UNESCO “Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata” – Documento di orientamento – Prime indicazioni operative SI EVIDENZIA CHE “Il polo turistico di Torre del Greco è connotato, oltre che dalla tradizionale attività di pesca, dalla rilevante presenza di aree occupate da insediamenti produttivi dismessi, tra i quali anche gli storici Molini Meridionali Marzoli, la cui trasformazione e riconversione rappresenta un’importante opportunità, soprattutto in termini di spazi disponibili, per la costruzione di un nuovo assetto di sviluppo in chiave turistico-culturale e che i fabbricati del complesso MMM via Calastro sono stati soggetti a molti lavori di ristrutturazione degli edifici ed in particolare delle aree pertinenziali con soldi pubblici.
Il sindaco ha proposto anche un emendamento alla delibera chiedendo di congelare l’entrata in vigore fino alla fine dei 30 giorni di pubblicazione in gazzetta della manifestazione di interessi.
Emendamento che nella sostanza non avrebbe cambiato nulla visto che la manifestazione di interesse è gia partita e quindi maggioranza ed opposizione dopo vari confronti si sono astenuti alla votazione dell’emendamento.
Ma subito dopo la maggioranza ha votato a favore delal delibera.
Dopo questa votazione le altre sono procedute con il voto veloce della maggioranza a debiti fuori bilancio e a variazioni di bilancio il tutto senza batter ciglio perfino quando si è trattato di votare laA/278* Delibera di G.C. n. 241 del 31/03/2017 ad oggetto: 12^ Variazione di Bilancio che vi invito a leggere.

Un po di imbarazzo e fuggi fuggi c’è stato

Al momento del voto della delibera
A/289 Delibera di G.C. n. 287 del 19/4/2017 ad oggetto: 28° Giro Ciclistico d’Italia Femminile Internazionale. Organizzazione dell’ultima tappa con partenza e arrivo a Torre del Greco. Riconoscimento del debito fuori bilancio.

Alla fine comunque in 10 hanno votato a favore facendo passare anche questa delibera.

Ultima nota da evidenziare

a fronte di un mio EMENDAMENTO su un  probabile Ipogeo

riferito ad UNA SECONDA DELIBERA SULL’ALIENAZIONE DEI BENI e della mia spiegazione di avere interessato i dirigenti di settore per sopralluoghi in merito, sopralluoghi  che non sono stati ancora possibili effettuare in quanto manca al momento personale e ditta per la manutenzione dei lavori pubblici.
La Delibera di G.C. n. 167 del 9/03/2017 ad oggetto: Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari è stata rimandata ad un prossimo consiglio comunale.

Print Friendly

Lascia un Commento